News‎ > ‎

Vivere nel Vuoto

pubblicato 09 apr 2015, 03:38 da Giovanni Corrado
Un augurio di pace dal video realizzato dai ragazzi della IV A


Dall'aspro scontro tra mondo protestante e mondo cattolico combattuto nel Cinquecento, con armi di polemica controversistica,il video richiama poi un oggi non troppo lontano nella sostanza dai processi delle Chiese,dalle censure, dalle torture, dalle condanne a morte del passato.

Se per Johann Eberlin, di fronte alla sanguinosa guerra dei contadini,nel venir meno delle attese di riscatto sociale e di miglioramento della convivenza civile, l'unica speranza poteva darla un principe saggio ed equilibrato, istruito secondo i modelli umanistici di Erasmo e di Melantone, oggi, secondo Barbara Spinelli, solo la laicità dà la  possibilità di costruire una società aperta che, quando non è convinzione esclusiva ma metodo inclusivo, rende obsolete definizioni riduttive come civiltà islamica, o buddhista, o cristiana. È la debolezza e non la potenza dei monoteismi che schiaccia nazioni e cittadini sulla sola appartenenza religiosa, trasformandola in unico cemento politico. Fare il vuoto perché emerga un nuovo linguaggio non esclude il conflitto, non inibisce l’affermazione della propria fede, non è neppure nichilismo: è l’inizio del dialogo, quello vero.

L'insegnante coordinatrice,
Lucia Bacciocchi
Comments