News‎ > ‎

Respighi, piccoli geni gareggiano in inglese

pubblicato 02 dic 2012, 01:18 da Giovanni Corrado
Oggi le premiazioni dei partecipanti
C'è chi ha spiegato come funziona la pila di Volta, chi ha illustrato come sono cambiati i cibi e gli alimenti dalla preistoria ad oggi e chi ha svelato i pregi della casa ecologica del futuro. Il tutto, rigorosamente in lingua inglese dal taglio scientifico. Giornata "on stage" per gli studenti che in questi giorni stanno partecipando alla quarta edizione dei "Respighi Games", la competizione rivolta alle scuole medie di Piacenza e provincia per promuovere la divulgazione delle scienze.
La competizione si è aperta ieri al liceo "Respighi", quando nel pomeriggio i 40 ragazzi partecipanti (provenienti da sei istituti diversi e suddivisi in 14 squadre) hanno presentato i progetti di ricerca con cui si sono sfidati nell'ambito del concorso lanciato quest'anno ed intitolato "I giovani e le scienze".
I giovani hanno presentato dei lavori di ricerca originali che hanno spaziato vari aspetti del sapere scientifico in una mostra che per tutto il pomeriggio è rimasta aperta alla cittadinanza. I visitatori hanno quindi potuto apprezzare gli stand proposti, dove i ragazzi hanno illustrato diversi esperimenti e ricerche con l'ausilio di foto, plastici, modellini ed audiovisivi. Ad esempio, come funziona la celebre pila di Alessandro Volta, o come si potrà risparmiare nel futuro quando sarà sul mercato la casa ecologica. O le interessanti informazioni in campo alimentare, tra cui la piramide del cibo e come sono cambiati i sapori dai tempi della preistoria a quelli attuali, oppure come varia il PH nei diversi alimenti. Il tutto con utili legende in lingua inglese, l'idioma scientifico per eccellenza.
«L'intento dell'intero progetto è proprio questo - ha spiegato la professoressa Marina Avanzini, ideatrice ed organizzatrice - aprire la nostra scuola ai ragazzi delle medie e promuovere in loro la cultura scientifica in tutte le sue sfaccettature. Ed il modo migliore per farlo è lavorare in gruppo utilizzando l'
inglese, gareggiando e quindi confrontandosi». Il concorso è ricominciato stamattina in aula cinema con l'esposizione ufficiale dei lavori da parte dei ragazzi davanti alla giuria competente, composta dai tre docenti referenti, le professoresse Giovanna Bianchi, Patrizia Ghilardelli ed Anna Visconti, tre alunni del Respighi vincitori dell'edizione FAST 2011/12, Maddalena Sala, Ilaria Maserati e Federico Pagani, ed il Presidente di FAST Milano, il professor Alberto Pieri. Nel pomeriggio, a partire dalle 16.30, si svolgeranno le premiazioni dei primi cinque classificati.
Gabriele Faravelli
Comments