News‎ > ‎

Quel ramo del lago di Como…

pubblicato 03 mar 2012, 03:54 da Giovanni Corrado

Affabile ed informale, il prof. Armando Nobili, docente di Scenografia all’Accademia di Brera, ha aperto i lavori del secondo appuntamento con Quel guazzabuglio del cuore umano, giovedì, 1 marzo, all’auditorium Santa Margherita.

Le soluzioni scenografiche da escogitare, gli ostacoli da superare per allestire interni ed esterni, le esigenze del regista Alessandro Bolchi, che per primo (1967) si è cimentato nella riduzione televisiva del romanzo di Manzoni, sono state passati in rassegna da Nobili, supportato da belle immagini di repertorio e dagli incisivi interventi della prof. Elena Metti e del prof. Giovanni Marchesi.

Hanno poi fatto da apripista alla lettura del primo capitolo de I promessi sposi, due talentuosi (non c’è che dire) pianisti. Francesco Zanotti (3h) ha eseguito la sonata L 263 di D. Scarlatti, mentre Martina Zaffignani (5C) ha deliziato il pubblico presente con Allemanda e Sarabanda dalla terza suite di J. S. Bach.

Disinvolta, garbata, a tratti ironica è stata la lettura del primo capitolo, proposta dagli studenti di 3L che, nei panni (è proprio il caso di dirlo, visti i meravigliosi costumi che indossavano) dei protagonisti manzoniani, hanno ricevuto scroscianti applausi dal pubblico in sala.

Ci è dispiaciuto, alle 17.30, dopo due ore, letteralmente volate, dover chiudere il libro.

Ma abbiamo messo il segno. Ci porteranno dal cap. 2 al cap. 8 gli studenti delle classi 2A, 2B, 2C e 2D. Lunedì 5 marzo dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30 presso la biblioteca Passerini Landi, sala ragazzi.

Comments