News‎ > ‎

Lo Scientifico testimonial della mela di Steve Jobs

pubblicato 26 gen 2014, 22:50 da Giovanni Corrado   [ aggiornato in data 26 gen 2014, 22:55 ]
http://www.bettshow.com/
L'istituto di barriera Genova al Bett di Londra tra le scuole tecnologiche scelte dalla Apple
Piacenza - (fri) C'era un po' di Piacenza all'Apple Education Leadership Summit, tenutosi a Londra in concomitanza con il BETT (British Educational Training and Technology Show), in corso in questi giorni a Londra. L'evento dell'azienda creata da Steve Jobs, è l'occasione per presentare le innovazioni dedicate al settore educational, cioè al mondo della formazione scolastica. Ed ovviamente le innovazioni vengono illustrate partendo dalle esperienze realizzate a livello internazionale nel campo: così a rappresentare le eccellenze scolastiche italiane sono state invitate e riconosciute alcune realtà regionali tra le quali il Liceo Respighi di Piacenza (erano presenti la responsabile del progetto Scuol@2.0, professoressa Giovanna Busconi e la preside Licia Gardella).
Il Respighi, una delle quattordici scuole italiane che erano state selezionate per il progetto Scuol@2.0, infatti da diversi anni ha puntato proprio sulle tecnologie Apple, per realizzare i progetti educativi di innovazione. Dopo gli sforzi sostenuti negli anni scorsi dal Consiglio di Istituto per la completa digitalizzazione delle aule con l'adozione delle LIM e della cablatura dell'intero istituto, grazie alle risorse di Scuol@2.0 sono stati sviluppati altri ambienti di lavoro con tecnologie Apple, oltre all'adozione progressiva in tutte le classi degli iPad; questo consente alla scuola piacentina, non solo di sviluppare una didattica nuova al proprio interno, ma anche di realizzare esperienze e prodotti che possono essere messi in rete e a disposizione delle strutture piacentine, sia istituzionali (come i progetti smart city) sia per altri istituti, sia per le aziende - di recente è stata realizzata dagli studenti una "App", per l'informazione su un corretto smaltimento dei rifiuti. La convinzione che sta alla base delle scelte tecnologiche é che la tecnologia debba essere uno strumento versatile e trasparente, sempre a disposizione, ma non invasivo. Docenti e, soprattutto, allievi devono poter scegliere metodi e strategie didattiche o di apprendimento diversificate in base alle persone, ai tempi e ai luoghi che si frequentano. Da questo punto di vista gli strumenti Apple sono sicuramente all'avanguardia sia per l'affidabilità sia per la scelta offerta in termini di risorse. Il lavoro quotidiano di studenti e docenti ha acquisito nuove metodologie e, a vedere le statistiche presentate a Londra, il bilancio é assolutamente positivo sotto tutti i punti di vista. Accanto a queste aperture l'esperienza del Respighi sta progredendo al proprio interno anche con quelle infrastrutture che preludono ad un futuro di scuola 3.0, dove anche gli ambienti di lavoro risulteranno profondamente modificati - attualmente la sperimentazione sulle "comunità scolastiche del futuro" riguarda alcune aule per le classi prime.
L'esperienza piacentina del Liceo Scientifico Respighi è stata affiancata quindi alle esperienze lombarde, che come già evidenziato sulla stampa nazionale rappresentano un consistente bacino dell'innovazione tecnologica nella scuola italiana, che ha molte eccellenze, ma uno standard che deve ancora crescere.

Comments