News‎ > ‎

Liceo Respighi, le nuove tecnologie al servizio della didattica scientifica

pubblicato 25 gen 2015, 23:51 da Giovanni Corrado
http://quotidiano.liberta.it/GONJPG/201501/ALTE/GIIATT0p022020150126.JPEG
Al Liceo Respighi di Piacenza un'attività interdisciplinare Scienze-Fisica dimostra come si possa lavorare in laboratorio servendosi dei nuovi strumenti informatici e suscitando l'interesse degli studenti
Grazie alla presenza di una tecnologia avanzata e interamente digitalizzata e grazie agli attrezzati laboratori di fisica e scienze, gli insegnanti hanno potuto condividere e progettare insieme un'attività, dimostrando come gli argomenti possano essere trattati in modo interdisciplinare e accattivante. Nella classe 2ª F (liceo scientifico Scienze Applicate) le insegnanti Silvia Curci (docente di fisica) e Paola Gobbi (docente di scienze) hanno appena concluso un'attività interdisciplinare fisica-scienze-matematica dal titolo ‘Le lenti e il microscopio'.
In classe, grazie al supporto della lavagna interattiva multimediale, dell'ipad e della rete wi-fi le docenti hanno trattato la parte teorica, attraverso una didattica rapida e creativa fatta di lezioni dialogate, di visione di filmati, di condivisione di materiali.
Nel laboratorio di fisica i ragazzi hanno lavorato sul ‘Banco ottico': hanno osservato diverse lenti convergenti e divergenti e hanno studiato in una lente sottile convergente la relazione tra la posizione dell'oggetto e quella dell'immagine. Hanno concluso l'esperienza esaminando nei dettagli la struttura e il funzionamento di un microscopio. Nel laboratorio di scienze (biologia) i ragazzi hanno messo in pratica le conoscenze acquisite utilizzando in modo appropriato il microscopio ottico, imparando a predisporre in modo corretto i vetrini con i campioni da osservare, apprendendo la tecnica di allestimento di un preparato fresco e documentando con l'ipad (foto e/o filmati) quanto osservato dall'oculare del microscopio.
Nei laboratori i ragazzi hanno acquisito e interpretato informazioni, hanno effettuato connessioni logiche e documentato ogni fase delle esperienze affrontate; in classe e a casa hanno elaborato le informazioni producendo materiale multimediale con l'ipad e con il pc. La tecnologia ha permesso la comunicazione, la condivisione e lo scambio di materiali tra insegnanti e alunni. Il successo dell'esperienza è da attribuire alle nuove tecnologie che hanno "svecchiato" le tradizionali lezioni teoriche coinvolgendo con entusiasmo le nuove generazioni dei nativi digitali.
Comments