News‎ > ‎

L’Erasmus dei “prof”, il liceo Respighi sulla vetta dell’Olimpo nazionale

pubblicato 15 giu 2016, 01:05 da Giovanni Corrado   [ aggiornato in data 15 giu 2016, 01:10 ]

Il liceo Respighi di Piacenza sul podio dell’Olimpo nazionale che premia la mobilità dei docenti. I risultati dei progetti europei per la mobilità dei prof sono stati appena pubblicati ed il progetto del Respighi ha ottenuto 100 punti su 100 e l’attribuzione di 79mila euro.

Nell’elenco delle scuole piacentine che in questa partita hanno fatto sentire la loro voce (ed è stata ascoltata) ci sono anche l’istituto comprensivo di Bobbio, il cui progetto europeo è stato approvato (99 punti) e finanziato con 31mila euro circa, e l’istituto superiore Mattei di Fiorenzuola, approvato (98 punti) a cui sono destinati circa 18mila euro.

Per quanto riguarda il liceo scientifico piacentino, che ha ottenuto la cifra maggiore tra le scuole italiane che figuravano in concorso, la preside, Simona Favari, valuta i prossimi e più imminenti sviluppi in cui si sostanzierà il traguardo di oggi: «Più di trenta unità di personale scolastico, soprattutto docenti, ma anche personale della segreteria
e collaboratori scolastici, partiranno tra luglio 2016 e fine 2017 per seguire percorsi di formazione in Irlanda,   Inghilterra e Finlandia.
Il progetto - prosegue la dirigente scolastica - è stato ideato dalle professoresse Maria Elena Bianco e Anna Visconti con la collaborazione dell’assistente amministrativa Sabina Morea, ed è incentrato su una visione di sviluppo e miglioramento della scuola attraverso un potenziamento delle competenze linguistiche dei docenti: al liceo Respighi è già attivo un indirizzo di studio in autonomia in cui l’inglese è utilizzato già dalla classe prima come lingua veicolare, il CLIL, nei percorsi delle discipline matematico-scientifiche, ma anche mediante la conoscenza del funzionamento di sistemi scolastici avanzati come quello finlandese e la partecipazione a corsi di management scolastico».

sim.seg.

Ċ
12.pdf
(428k)
Giovanni Corrado,
15 giu 2016, 01:05
Comments