News‎ > ‎

Il RESPIGHI rappresenterà l'Italia all' Expo Science di Hong Kong 2011

pubblicato 12 apr 2011, 12:32 da Giovanna Busconi   [ aggiornato in data 13 apr 2011, 02:09 ]
I nostri ragazzi rappresenteranno l'Italia  a Expo Science Hong Kong nell'ottobre 2011
. Grande soddisfazione da parte dei ragazzi, dei docenti e della preside dopo aver rappresentato il nostro Paese negli Stati Uniti approdiamo anche nei paesi emergenti come Brasile - lo scorso anno- e Cina il prossimo ottobre.

Il progetto del RESPIGHI dal titolo "Archistar in erba. Educazione alla lettura del costruito" è stato condotto da Matteo Bonvini , Davide Pradovera , Chiara Trincianti  coordinati dalle docenti Giovanna Bianchi, Elena Bianco e Giovanna Busconi con la supervisione del Politecnico di Milano con le docenti Luisa Rossi e Anna Marchetta.

Oggi 12 aprile 2011  a Milano nella sede della Fast (www.fast.mi.it) si è svolta la finale de "I giovani e le scienze" , selezione per il 23° concorso dell’Unione europea dei giovani scienziati e per i più prestigiosi eventi internazionali riservati agli studenti eccellenti- Il programma .


Erano  il palio prestigiosi premi  http://www.fast.mi.it/giovaniescienze2011.htm#c tra cui la partecipazione come scuola rappresentante l'Italia in diverse fiere internazionali. 


Il liceo Respighi ha partecipato con successo a molte edizioni di questo premio, gli ultimi successi "La matematica ha preso l'influenza" che ha rappresentato l'Italia in Brasile e " Studio matematico sulle esondazioni del Po'" che è invece stato inviato in California e in Texas.


A questa edizione hanno partecipato 85 progetti, realizzati da 197 studenti di  15 diverse regioni italiane.

Con l’edizione del 2011 la manifestazione I giovani e le scienze raggiunge i 1405 progetti presentati da 3197 ragazze e ragazzi. Sono 487 i lavori selezionati per la finale, realizzati da 1118 studenti. La finale di Milano di I giovani e le scienze 2011 mette in mostra 25 progetti italiani (tra cui appunto quello del Respighi) e 4 invitati da Brasile, Federazione russa e Hong Kong.


Si possono anche leggere o scaricare le sintesi dei progetti selezionati.


Abstract del progetto "Archistrar in erba. Educazione alla lettura del costruito"

Quante volte sarà capitato di imbattersi in un edificio dalle sembianze bizzarre ma che affascina enormemente? Per comprenderne bene la forma, l’impatto ambientale ed energetico, i tre studenti ritengono sia importante studiarne il modello matematico, e quindi è più che mai necessario affrontare il complesso argomento delle curve nello spazio tridimensionale. Ma esiste un metodo di apprendimento efficace e magari divertente che aiuti a comprendere concetti astratti che influenzano così tanto l’ambiente in cui viviamo? La risposta positiva di Chiara, Davide e Matteo trova forza nell’affascinante arte del “programmare”. Pensano che utilizzare un intuitivo linguaggio di  programmazione evidenzi errori nella comprensione dell’argomento e verifichi in modo indiretto quanto lo si padroneggi. Inoltre ritenendo stimolante intravedere una possibile applicazione nella realtà delle nozioni apprese, ritengono che realizzare un piccolo programma sproni sempre ad approfondire l’argomento scelto. Il loro primo passo è stata la creazione di una applicazione windows che aiuti l’utente nello studio di solidi di rotazione, mostrando gradualmente i metodi adottati per la realizzazione. L’obiettivo finale è quello di proporre un approccio all’apprendimento che educhi fin dalla giovane età a guardare con occhio critico le strutture che ci circondano. L’attività del costruire non è certo ecologica: modifica senz’altro la natura, sottrae energie e risorse all’ambiente; educare alla lettura del costruito renderà di certo meno indifferenti a questi aspetti.



Ċ
Giovanna Busconi,
13 apr 2011, 02:09
Comments