Annunci Recenti‎ > ‎

I rappresentanti della Consulta con il progetto “PENSO E QUINDI SIAMO”

pubblicato 4 mar 2019, 06:27 da CHIARA CAPPA - English   [ aggiornato in data 4 mar 2019, 06:37 ]
I rappresentanti della Consulta Provinciale di Piacenza del Liceo Respighi hanno deciso di lasciare la loro impronta all’interno della settimana di sospensione che ha abbracciato il periodo dal 18 al 22 febbraio 2019. Il progetto, tenutosi nell’Aula Magna del Tramello, che porta il nome di “Penso e quindi siamo” parte da una rielaborazione del pensiero di Cartesio sintetizzato nell’espressione latina “Cogito Ergo Sum”. Così come in Cartesio, l’esistenza dell’uomo in quanto soggetto pensante era una certezza indubitabile, il progetto vuole sottolineare l’importanza del
pensiero e del ragionamento su ciò che circonda ciascuno di noi. L’obiettivo è stato quello di accendere la consapevolezza che fino a quando non avremo il coraggio di scavare in noi stessi per conoscere capacità e debolezze, non potremo pensare di aiutare l’altro e quindi la società. Siamo abitanti di un mondo che non smette mai di mutare e il nostro compito è quello di partire da noi stessi, coscienti dell’ambiente che ci ospita, per comprendere e venire in soccorso alle problematiche che affliggono la nostra realtà. Perciò Emanuela Braghieri e Nasko Stamenov, hanno pensato di creare un percorso strutturato che vede come protagonisti i ragazzi di prima e seconda superiore iscritti al progetto che saranno supportati da esperti in campo sanitario e legale. Per quanto riguarda la sfera sanitaria hanno partecipato il Dottor Chiaranda, responsabile della Medicina dello Sport, il Dottor Agosti del Pronto Soccorso, Alberto Negri della Pubblica Assistenza Croce Bianca,
l’educatore Emanuele Soressi e l’assistente sanitaria Elena Cammi, insieme alle forze del liceo come lo psicologo della scuola Maurizio Iengo e i Peer Educators che da due anni stanno proseguendo un percorso nell’ambito della promozione alla salute. Il piacentino Andrea Dallavalle, campione italiano nel salto triplo, ha portato la sua esperienza da atleta. La parte dedicata alla legalità è stata affrontata dalla Questura di Piacenza nella persona del Questore Pietro Ostuni che si è mostrato subito disponibile alla nostra proposta insieme all’Ispettore Pietro Vincini della Polizia Postale e dalla presidente dell’associazione 100% in movimento Rossella Noviello. Le docenti che hanno seguito il progetto sono Tiziana Tansini e Cinzia Catalano. 

Comments