Annunci recenti‎ > ‎

Amici del Respighi: borse di studio ai liceali più bravi

pubblicato 19 dic 2017, 01:30 da web master
Bravi negli studi, impegnati nel mondo del volontariato, matematici di primo livello. Ecco gli studenti del liceo scientifico Respighi di Piacenza che si sono meritati le borse di studio messe a disposizione dall’associazione “Amici del liceo Respighi”. La cerimonia di consegna si è svolta ieri mattina nell’aula cinema dell’istituto, introdotta dai saluti della preside Simona Favari e condotta dal presidente dell’associazione Ippolito Negri insieme a Paolo Rizzi, professore della Cattolica di Piacenza e membro degli “Amici”: presenti anche lo storico presidente dell’associazione Emilio Libè, professori “amici” del Respighi, studenti e l’alunno Francesco Degli Antoni che con la sua musica ha allietato la mattinata. I primi riconoscimenti sono i premi ministeriali andati agli alunni che si sono distinti in varie competizioni regionali: Simone Vincini al Kangorou della Matematica e alle Olimpiadi della Matematica, Riccardo Cataldo al Kangorou della Lingua Inglese, Michele Bersani alle Olimpiadi di Statistica e Luigi Sfolcini che ha meritato il massimo dei voti con lode all’esame di maturità. Momento di commozione poi per la consegna della pergamena ai famigliari in memoria di Salvatore Lillo della classe V D, seguita da un contributo offerto alla squadra di matematica del liceo “Respighi”. La borsa di studio “Francesca Agosti” se l’è invece guadagnata Anna Barriviera della classe V E, con il merito di aver frequentato il corso serale di formazione presso la Pubblica Assistenza Croce Bianca di Piacenza e, raggiunta la maggiore età, per aver iniziato a prestare servizio come volontaria operando in turni ordinari intraospedalieri e di emergenza senza nulla cedere all’ottimo rendimento scolastico. Quindi, la borsa di studio “Maria Villa Bussi” assegnata alla studentessa Beatrice Costeri della classe V M per aver conseguito, in base ai criteri del bando, il miglior profitto in latino nei primi quattro anni del curricolo. La borsa di studio “Gianni Degli Antoni” va invece a Eleonora Granata della classe V C, studentessa che nel corso di informatica ha ottenuto con costanza durante il quadriennio l’eccellenza dei voti nella disciplina. Infine, la borsa di studio intitolata alla professoressa “Clotilde Sadowski” consegnata ancora a Beatrice Costeri con la seguente motivazione: “Le scienze sono un valido aiuto alle persone che ne sappiano essere valenti cultori nella costruzione della loro personalità” 
Comments